NaturalSwiss NaturalSwiss Logo Contact Details:
Main address: Route de Crassier 7 CH-1262 Nyon Lake Geneva ,
Tel:+39 055 5356867, E-mail: servizioclienti@naturalswiss.ch
Quando sono necessarie per il Suo organismo la disintossicazione e la pulizia del colon? Cosa si nasconde dietro i disturbi della digestione? Le risposte sono ovvie.

Alito cattivo

L’alito pesante, o alito cattivo, non è spiacevole solo per coloro che ne soffrono ma anche per coloro che vivono nell’ambiente circostante.

Cattivo

Per eliminare l’alito cattivo non è sufficiente una gomma da masticare o una caramella alla menta. E’ molto più importante scoprire le cause di un alito cattivo, poichè come per ogni altro tipo di problema scoprirne le cause è la cosa principale.

L’alito cattivo è un problema che può avere diverse cause. Dobbiamo passare in rassegna tutte queste possibili cause e talvolta è necessario l’aiuto del medico per diagnosticare precisamente che cosa ha scatenato l’alito cattivo. In genere quando si scopre la causa reale di un alito cattivo questo può essere risolto molto più facilmente.

Cause possibili di un alito cattivo

L’alito cattivo ha cause più frequenti e cause più rare. E’ consigliabile conoscerne la lista completa.

Cause ovvie come per esempio il fumo, il consumo di aglio, cipolla o alcol non saranno elencate. Queste sono infatti cause dirette, ed eliminandole l’alito cattivo passa in poco tempo e non richiede trattamenti speciali.

Insufficiente igiene della bocca.

Cattivo

La causa più frequente dell’alito cattivo è un’igiene insufficiente della bocca. Nel caso in cui qualcuno non si lavi spesso i denti o non lo faccia nel modo appropriato, i resti di cibo rimangono nella cavità orale e col tempo vengono poi disintegrati. E’ importante sapere che questi resti di cibo pronti alla disintegrazione favoriscono la proliferazione dei batteri che vivono nella cavità orale, i quali a loro volta possono peggiorare l’alito cattivo. Se questa è la causa reale dell’alito cattivo, allora dobbiamo lavare i denti più a fondo e più spesso. Sarebbe opportuno anche l’uso del filo interdentale, poichè lo spazzolino non arriva sempre bene a pulire lo spazio tra i denti.

Denti cariati

L’alito cattivo può presentarsi anche come conseguenza di denti cariati. Chi ha denti cariati e magari soffre anche di infiammazione alle gengive ha nella sua cavità orale molti batteri. Questi non sono responsabili solo della formazione dell’alito cattivo ma provocano anche il deterioramento ulteriore dei denti. Ogni sei mesi è necessario fare un controllo dal dentista e sottoporsi ai dovuti trattamenti. Se questa è la causa reale dell’alito cattivo, dopo i trattamenti dentistici il problema cessa del tutto.

Alimentazione a basso contenuto di carboidrati

In caso di alimentazione a basso contenuto di carboidrati l’organismo brucia soprattutto grassi, che diventano la fonte principale di energia. In questo caso si libera chetone, che causa alito forte e dal sapore acetonico, chiamato appunto alito acetonico. In questo caso il trattamento dell’alito cattivo è semplice, dobbiamo soltanto consumare più fibra, che aiuta la digestione e risolve l’alito pesante.

Seccheza della bocca

Anche una secchezza eccessiva della bocca può essere causa di alito cattivo, ma anche qui si tratta di un sintomo. In questi casi una produzione ridotta di saliva è la causa della proliferazione di batteri nella cavità orale che la saliva, in quantità insufficiente, non riesce ad eliminare. Dalla secchezza della bocca si può sviluppare anche disidratazione, che può essere trattata esclusivamente con il consumo di più liquidi. Causa di una ridotta produzione di saliva può essere una disfunzione della ghiandola salivare o può presentarsi come effetto collaterale di medicinali, ma non è neppure raro che la causa sia l’aria respirata attraverso la bocca.

Se volete leggere articoli correlati a questo tema cliccate sulle parole chiave: Disintossicazione | Stitichezza | Pulizia intestinale | La costipazione

Cause generali

L’alito cattivo può essere anche sintomo di diversi problemi di salute, per questo se non è presente nessuno dei problemi sopra elencati si consiglia di rivolgersi ad un medico specialista.

L’alito cattivo può presentarsi come sintomo dei seguenti problemi di salute: infezione paradontale e infiammazione alle gengive, tonsillite, infiammazione della gola, infezioni respiratorie, bronchite cronica, sinusite cronica, diabete, malattia del reflusso, disfunzione del fegato o dei reni, sindrome di Sjögren, intolleranza al lattosio.

Sintomi frequenti

Molti non sono coscienti del fatto che l’alito cattivo riguarda anche loro, perchè spesso credono che questi sintomi siano solo passeggeri. Per questo è necessario conoscere i seguenti sintomi e trattare il problema preciso.

In caso di alito cattivo l’alito pesante è accompagnato anche da un cattivo sapore in bocca, avvertito anche dal soggetto stesso, e che spesso può portare variazioni anche al gusto. Il problema può essere accompagnato anche da secchezza della bocca, indipendentemente dalle cause. In genere si può notare anche una patina sulla lingua, che dopo essere stata eliminata ricompare in poco tempo.

Trattamento dell’alito cattivo

Per il trattamento dell’alito cattivo in alcuni casi è necessario l’aiuto del medico, ma nella maggior parte dei casi un cambiamento dello stile di vita può da solo risolvere il problema.

Dobbiamo comunque rivolgerci ad un medico se notiamo alito cattivo nei bambini, perchè questo in genere- a meno che non ci siano problemi di denti- è sintomo di qualche infezione o problema di salute non diagnosticato.

Cattivo

E’ consigliabile rivolgersi al medico se il problema arriva ad una misura tale che nella cavità orale si formano delle ulcere, o quando il masticare e il deglutire diventano dolorosi. E’ necessario rivolgersi ad un medico anche se oltre all’alito cattivo si ha febbre, o quando la secchezzza della bocca dura a lungo e non dipende dalla disidratazione.

Dato che a volte la digestione e l’alito cattivo sono collegati, nella maggior parte dei casi è sufficiente passare ad uno stile di vita migliore. Un’alimentazione ricca di fibra molte volte aiuta a superare il problema.

AL’alito cattivo può essere dovuto alle sostanze tossiche che si trovano nell’organismo. In questi casi la disintossicazione è l’unica soluzione. Per questo si consiglia il programma ToxiClean. Per ottimalizzare la digestione può aiutare molto una pulizia del colon, per la quale la pulizia intestinale Clean Inside rappresenta la migliore soluzione.

Nella lotta contro l’alito cattivo la soluzione non è mai l’uso di profumi coprenti, oppure di gomme da masticare o caramelle alla menta. In casi di alito cattivo dobbiamo trovare la causa reale per poi trattarla nel migliore dei modi.


Congratulazioni! Il regalo è già quasi nelle sue mani...
La fibra Clean Inside per la pulizia intestinale sufficiente per due settimane è già nel suo carrello, ma i suoi regali appariranno solo se il valore dei prodotti nel carrello arriva a 35 EUR.

×