NaturalSwiss NaturalSwiss Logo Contact Details:
Main address: Route de Crassier 7 CH-1262 Nyon Lake Geneva ,
Tel:+39 055 5356867, E-mail: servizioclienti@naturalswiss.ch
Quando sono necessarie per il Suo organismo la disintossicazione e la pulizia del colon? Cosa si nasconde dietro i disturbi della digestione? Le risposte sono ovvie.

Parassiti - Gli assassini silenziosi

Dr. PodlupszkiNon c’è dubbio che questo articolo stupirà molti lettori, e questo stupore sarà un sintomo positivo. Una cosa è sicura, che questa dettagliata descrizione dei fatti non dovrebbe essere letta durante i pasti. Al contrario, informarsi non solo è conveniente ma anche di vitale importanza per la maggior parte delle persone. Si tratterà infatti dei parassiti che vivono all’interno del corpo umano provocando molteplici danni all’interno dello stesso.

Il tema comporta una dose di repulsione e avversità indesiderata, le quali in gran parte contribuiscono a trattare come tabù questa parte meno brillante della vita.Questo scritto si propone proprio di smascherare questo insidioso tabù.

“Io credo che i parassiti rappresentino il problema di salute più trascurato nella storia dell’uomo. Sono conscio dell’audacia di questa affermazione ma questa si appoggia a 20 anni di esperienza e a 20 000 casi di pazienti visitati.”
[Dr. Ross Anderson, Dottore canadese.]

Come per la maggior parte delle persone, certamente anche per me questo caso sarebbe rimasto nell’ombra se mezzo anno fa la Dr.ssa Eva Schlsffer (nota salutista), direttrice di una nota rivista di salute, non si fosse presa la briga di richiamare l’attenzione sui parassiti. Io, all’inizio, ho reagito come penso avrebbe fatto ogni altra persona normale.

„Per favore, lasciaci in pace con questi vermi, -le ho detto un pò seccato, -non voglio che mi vada via l’appetito inutilmente. Non viviamo nel terzo mondo ma nel Paese più sviluppato e più sterilizzato del mondo, dove non ci dobbiamo preoccupare di cose simili.

Più avanti però la mia opinione è cambiata (racconterò anche come mai) e così questo tema ha cominciato a stuzzicarmi. Ho cominciato a rovistare libri all’università pieni di articoli e dichiarazioni scitte da dozzine di dottori e specialisti del settore, così come ho passato notti intere ad esplorare gli angoli più remoti di Internet, dove ho ricercato informazioni nuove.

Vittime inconsapevoli

ParassitiCon il crescere delle mie conoscenze è cresciuta dentro di me anche la determinazione a rendere pubblici i fatti disponibili, in quanto mettendo al corrente la gente di ciò che avevo imparato si sarebbero potute salvare la salute e infine anche la vita di molte persone.

Chiedo fermamente al lettore di non mettere da parte questo articolo perchè considera schifoso il tema trattato o perchè pensa che non abbia niente a che vedere con se stesso.

Per prima cosa, arrivando alla fine dell’articolo vedrà che è molto più utile la conoscenza dei fatti di una smorfia di cortesia, poi, secondo le statistiche, ogni singola persona che legge questo articolo ha una possibilità dell’80-90% di essere infetta.La presenza di questi batteri è infatti molto più diffusa di quanto si possa pensare.

“Hai una grande possibilità di essere anche tu una vittima inconsapevole dell’epidemia di parassiti che interessa milioni di americani. Quest’ epidemia non conosce nè confini di territorio, nè di economia nè di sesso. Si tratta piuttosto di un’epidemia muta della quale la maggior parte dei dottori in questo Paese non ha preso coscienza.”
[Ann Louis Gittleman, specialista dell’alimentazione, autore del libro Indovina chi viene a cena].

„Che cosa è precisamente un parassita?- chiede il sopra citato dott.Anderson.- Il parassita è un organismo che si nutre del suo ospite. Il parassita svolge una vita parallela a quella del corpo all’interno del quale abita, nutrendosi della sua energia, delle sue cellule e del cibo da esso consumato.
Secondo le stime di studi medici attuali, nel corpo dell’85% della popolazione adulta dell’America del Nord abita almeno un parassita!”

Una persona può ospitare fino a 100 tipi diversi di parassiti dentro di sè, da quelli di grandezza microscopica fino ad arrivare ai vermi di alcuni metri di lunghezza. I parassiti non si trovano solo nell’intestino, come si pensa, ma in qualsiasi altra parte dell’organismo: nei polmoni, nel fegato, nei muscoli, nell’esofago, nel cervello, nel sangue, nella pelle e persino negli occhi!

Come si infetta l’uomo?

Il famoso dott. Rona Zoltan, di origine ungherese ma residente a Toronto, presidente dell’Associazione di Medicina Olistica del Canada, così scrive su Internet:” I casi delle malattie riconducibili ai parassiti nell’America del Nord crescono a colpo d’occhio in seguito all’aumento degli spostamenti internazionali, all’inquinamento delle provviste di bevande e cibi, all’uso eccessivo di medicine, mercurio e antibiotici acquistati con richiesta medica.

La lunga lista di Tenie, Anchilostomasi e parassiti monocellulari è molto più diffusa nella popolazione del Nord America di quanto facciano credere alle persone i medici specialisti tradizionali. I parassiti si trovano soprattutto nei prodotti provenienti da produzioni massiccie di carne di maiale (pancetta, prosciutto, hot dog, salumi, bistecche di maiale ecc.) Ma anche la carne di pollo, di manzo, di agnello e persino il pesce possono essere infetti”.

Questa non è proprio una bella notizia per coloro che fanno grande consumo di carne. Uno dei libri più popolari che trattano il tema dei parassit (Indovina chi viene a cena) scrive: La tenia del maiale (Taenia solium) può essere contratta dalle persone che consumano carne di maiale non cotta e infetta, come per esempio prosciutto e salsiccie. La larva si sviluppa nei muscoli dell’uomo poi si trasferisce in altri tessuti e organi del sistema nervoso centrale fino ad approdare nel tratto superiore dell’intestino tenue. La tenia da maiale può causare problemi molto gravi all’organismo umano, quando le larve non ancora mature si introducono nei muscoli, nel cuore, negli occhi o nel cervello.”.

Ci sono più infezioni da parassiti in questo Paese che in Africa.
[Dr. Frank Nova, Direttrice del Laboratorio Parassiti dell’Istituto Sanitario Nazionale]

Osservando le fotografie dei vari vermi anche di grande misura e soppesando la possibilità di un’infezione, nella testa di ogni persona viene spontaneo chiedersi come possano vivere delle bestie così al nostro interno senza che ce ne accorgiamo. ”La risposta è semplice-scrive il Dott. Anderson.Lo scopo del parassita è proprio quello di non farsi scorgere.Un parassita intelligente vive in modo tale che non si possa percepire la sua presenza, altrimenti lo eliminerebbero. Se pensi che i parassiti siano stupidi ti sbagli di grosso… A modo loro sono intelligenti perchè sono capaci di sopravvivere e moltiplicarsi, il quale, naturalmente, è lo scopo di ogni essere vivente in questo pianeta. Insomma come può esistere un parassita nel tuo organismo senza che te ne accorga? Finchè l’interesse della cosa è sapere se sei capace di riconoscere i segnali del tuo corpo, allora sarà facile stabilire la presenza dei parassiti, però se accetti come normale il fatto che hai poca energia, che sei spesso malato, hai dei dolori e dei brufoli, spesso hai raffreddore e influenza e soffri di stitichezza (e la lista è infinita) allora non saprai mai se ci sono parassiti dentro di te o no.

Il Dr. Thomas J. Brooks scrive nel suo libro dal titolo Elementi di Parassitologia medica:”Le tenie appartengono ai parassiti più vecchi che abbiano mai infettato l’uomo. Il fatto è che alcune specie si sono così adattate a vivere all’interno del corpo umano, che l’ospite (una persona) non presenta nessun sintomo.

Il metodo tradizionale per diagnosticare la tenia è l’esame delle feci.

Il problema è che questo esame non è affidabile.Infatti la presenza di parassiti sviluppati nell’intestino viene stabilita dalla presenza delle loro uova nel campione di feci: il problema è che queste possono essere visibili (al microscopio) solo se la tenia ha deposto le uova in quel momento, altrimenti non si possono vedere. I medici consigliano ai pazienti di portare ad esaminare le feci raccolte in tre diversi momenti, ma purtroppo a volte neanche questo è affidabile del tutto. (Comunque una femmina di tenia produce circa 10-25 mila uova nel periodo di deposizione). Il verme rotondo che si vede nella foto, che può crescere fino a 40 cm, è capace di rilasciare 200 mila uova al giorno.I vermi più lunghi si possono prendere dal pesce, e in questo caso si parla di tenia da pesce.La misura di un esemplare sviluppato può raggiungere i 10 metri ed è capace di produrre fino a 1 milione di uova.

Ci sono dei problemi enormi derivanti dai parassiti qui negli USA, soltanto che nessuno se ne occupa.
[Dr. Peter Wina, Capo del Dipartimento di Patologia dell’Istituto per la Ricerca Sanitaria Militare Walter Reed].

Quali segnali ci fanno capire che nel nostro corpo vive un parassita?I sintomi possono essere di vario tipo. Ann Louise Gittleman, autore del libro Indovina chi viene a cena?, ci fa conoscere qui di seguito i principali segnali. (Una delle caratteristiche dei parassiti intelligenti è quella di far apparire come segni di una normale e frequente malattia i segni del loro funzionamento. Gli esperti del settore consigliano per questo di cominciare una cura antiparassitaria nel caso in cui i trattamenti tradizionali e le medicine non sono capaci di debellare una comune e banale malattia.

Segnali spia della presenza di parassiti nell’organismo.

Stitichezza. Alcuni parassiti, grazie alla loro forma o alla loro misura sono capaci di ostruire gli intestini, rendendo così più difficile e meno frequente l’evacuazione.

Diarrea. Alcuni parassiti producono e rilasciano nell’organismo umano una sostanza (prostaglandine) che rende acquose le feci (forse non è un caso che nell’America del Nord le medicine senza ricetta più richieste nelle farmacie siano i lassativi e gli antidiarroici).

Aria in corpo e coliche. Ci sono parassiti che vivono nella parte superiore dell’intestino tenue provocando un’infiammazione che crea aria in corpo e gonfiore. Il consumo di alcuni tipi di verdure come per esempio i fagioli può intensificare questo gonfiore. Se qualcuno avverte un gonfiore frequente e duratuto, questo è il segnale più certo della presenza di un intruso.

Sindrome dell’intestino irritabile. I parassiti possono irritare le pareti interne dell’intestino infiammandole e quindi impedendo l’assorbimento delle sostanze nutrienti e specialmente dei grassi che così appaiono nelle feci.

Dolori muscolari e delle articolazioni. I parassiti girovagano nell’organismo e sono capaci di insediarsi nei muscoli e nelle articolazioni. Quando ciò avviene si forma il dolore che spesso i dottori considerano come infiammazione delle articolazioni (artrite).

Anemia. Ci sono dei parassiti che sono capaci di aggrapparsi alle pareti interne dell’intestino e da questo traggono nutrimento. Se ce ne sono molti,-e questo avviene spesso per la loro proliferazione-, possono provocare una perdita di sangue all’ospite portandolo addirittura a mancanza di ferro o anemia.

Allergie. I parassiti irritano e talvolta lacerano la parete protettiva interna dell’intestino, dal quale di conseguenza vengono rilasciate delle molecole indigeribili. Così entra in azione il sistema immunitario che comincia a produrre più eosinophilte e che a sua volta crea un’infiammazione di alcuni tessuti provocando reazioni allergiche.

Problemi di pelle. I parassiti possono provocare orticarie, pustole, eczema e altri disturbi della pelle di natura allergica. Possono verificarsi anche tumori, ferite e alterazioni pericolose.

Granuloma. I granulomi sono dei noduli tumorali che circondano larve di parassiti morte. Nella maggior parte dei casi si formano nell’intestino, ma si possono formare anche nei polmoni, nel fegato nel peritoneo e nell’utero.

Nervosismo. Le sostanze tossiche provenienti dagli escrementi dei parassit possono irritare il sistema nervoso centrale. L’irritabilità e il nervosismo spesso sono causati dai parassiti insediati nell’organismo (Dopo la fine di una cura di pulizia a base di erbe molti affermano che i rispettivi compagni e parenti sono diventati molto più carini e pazienti. ”La tenia più famosa degli ultimi anni, – scrive Gittleman- è stata quella della defunta cantante di opera Maria Callas, la quale ha combattuto con dei seri problemi di pelle e di peso.Dopo averle diagnosticato e subito eliminato la tenia, il suo peso è diminuito, la pelle è guarita e anche la sua condotta capricciosa si è calmata.”)

Disturbi del sonno. Risvegli frequenti di notte, spesso fra le ore 2 e le ore 3, quando il fegato è impegnato ad eliminare dall’organismo le sostanze tossiche rilasciate dai parassiti. Un altro motivo può essere il prurito anale, il quale spesso è dovuto al fatto ache alcuni parassiti hanno l’abitudine di deporre le uova di notte all’esterno dell’ano.Questo movimento provoca il prurito. (Il Dott.John Matheson dice: „I parassiti dell’ano, che spesso vivono nella parte inferiore dell’intestino, spesso escono per deporre le uova nell’ano e da qui deriva il „ famoso prurito del sedere”. Grattandosi, poi, le uova si spargono su tutto il letto, i movimenti delle lenzuola le portano nell’aria e così vanno a finire di nuovo nel corpo dell’uomo dove si riproducono.” C’è una cosa più disgustosa di questa al mondo?).

Digrignare i denti. Negli adulti e soprattutto nei bambini che dormono infettati da parassiti si nota il digrignare dei denti.

Stanchezza cronica. Fra i sintomi della stanchezza cronica ci sono spossatezza, disturbi di carattere influenzale, svogliatezza, mancanza di concentrazione e cattiva memoria. I parassiti possono provocare questi problemi fisici e mentali per il fatto che sottraggono all’organismo le sostanze nutrienti, senza le quali non riesce a funzionare in maniera appropriata.

Problemi del sistema immunitario. I parassiti diminuiscono l’efficacia del sistema immunitario in quanto impediscono la separazione dell’immonuglobulina A (IgA). La loro presenza tiene in continuo funzionamento il sistema di difesa, il quale a lungo termine si esaurisce per la continua preparazione. Di conseguenza l’organismo non ha più la protezione contro batteri e virus.

Oltre a questi ci sono anche altri segnali spia o conseguenze dei parassiti: aumento di peso, eccessivo appetito, dimagrimento, sapore in bocca e alito cattivi, dolore intorno all’ombelico, battito accelerato del cuore, vista appannata soprattutto nel piegarsi e nell’alzarsi, prurito al naso o agli orecchi, salivazione notturna, diabete, asma, epilessia, brufoli, emicrania, e anche le due cause di morte principalii, malattie del cuore e cancro.

La maggior parte degli specialisti è molto cauto e parla solo di una possibile relazione tra le malattie di massa e i parassiti. Ma ci sono anche dei dottori come il Dott. Hulda Clark, Ph.D, autore del libro Rimedio per tutti i tipi di cancro, il quale dimostra come tutti i tipi di cancro siano causati da un parassita (fasciolopsis buskii). Se il paziente viene liberato da questo, i tumori scompaiono. (Certo, subito ci chiediamo come sia possibile che ancora non abbiano scoperto la terapia se davvero si deve soltanto risalire a cause così semplici per guarire dal cancro. Vale la pena comunque riflettere sul fatto che un’operazione o una chemioterapia rappresentano una grande motivazione per un dottore o un ospedale, dal momento che costano decine di migliaia di dollari, se paragonati ai trattamenti di pulizia a base di erbe che costano al massimo duecento dollari. Con quale si può guadagnare di più? Se domani trovassero il rimedio per una qualsiasi malattia di massa, una parte dell’economia crollerebbe, milioni di dipendenti del sistema sanitario perderebbero il lavoro. Una faccia interessante della medaglia, no??

Le uova e le larve dei parassiti giungono al nostro corpo attraverso alimenti infetti, frutta e verdura non lavata. Ma esiste un’altra forma di trasmissione: attraverso gli animali domestici che vivono con noi. Nella maggior parte di questi ultimi, infatti, si nasconde un parassita, le cui larve e uova vanno a finire nell’ambiente attraverso gli escrementi dell’animale. Da lì si attaccano al pelo del cane o del gatto dal quale poi passano all’uomo o in maniera diretta (carezze, abbracci, baci) o indiretta (attraverso l’aria). Tutto questo è particolarmente pericoloso per i bambini piccoli che amano i loro amici a quattro zampe, per le donne incinte e per i malati che a priori hanno un sistema di difesa indebolito.

L’intestino grosso trascurato

I parassiti vivono perlopiù nell’intestino grosso. Secondo le dichiarazioni dell’Accademia Reale di Medicina Inglese il 90% dei disturbi e delle malattie è in relazione diretta o indiretta con un intestino non pulito. L’Accademia ha identificato 36 differenti sostanze tossiche che si producono in un intestino sporco. Queste tossine si infiltrano nel sistema circolatorio e danneggiano la salute. Secondo il Dr. Bernard Jensen, uno dei migliori specialisti nel campo della cura e della ricerca dell’intestino grosso, nell’intestino degli adulti sopra i 40 anni di media si trova un accumulo che va dai 2 ai 12 chili. In questo strato di materiali di scarto brulicano i grandi e i piccoli parassiti i quali, anche se lentamente, danneggeranno sicuramente l’organismo dentro il quale vivono. (Oltre a ciò, spesso giungono loro i migliori bocconi poichè consumano la maggior parte delle sostanze nutritive provienienti dal cibo nel sistema digerente, lasciando così solo le briciole al padrone di casa. Fra l’altro è proprio per questo che, nonostante una persona provi ad alimentarsi in maniera sana e prenda anche vitamine e integratori, spesso non nota miglioramenti. Una sana alimentazione, senza una precedente battaglia antiparassitaria, è molto meno efficace. Secondo il Dr. Donald Kelley spesso sono i parassiti la causa dell’ingrassamento, perchè sottraggono le sostanze nutritive al corpo lasciandogli solo le calorie, delle quali sentirà sempre più il bisogno in quanto deve supplire la carenza di vitamine. Se non facciamo niente nella direzione di ripulire l’intestino dalle sostanze accumulate ed elimarne i parassiti che proliferano al suo interno, allora progressivamente avveleneremo il nostro organismo. Dobbiamo ripulire l’intestino da questo materiale fecale ammassato -, dice il Dott.Brian Carpenter, -al fine di evitarne l’avvelenamento. Quando il corpo cerca di assorbire le sostanze nutritive attraverso l’intestino, se questo è pieno, finisce per assorbire solo le sostanze tossiche.

Le tossine bloccano anche gli enzimi, in mancanza dei quali niente funziona come dovrebbe nell’organismo.

Adesso cominciamo a capire come mai il 90% delle malattie comincia proprio nell’intestino, le quali sono causate dalle sostanze tossiche e dalla mancanza di sostanze nutrienti a livello cellulare.

I fatti sembrano appoggiare questa visione del dottore, in quanto attualmente nel Nord America nelle persone fra i 15 e i 44 anni i problemi dell’apparato digestivo rappresentano la terza causa maggiore della degenza ospedaliera mentre nella classe delle persone fra i 46-74 anni la seconda causa maggiore (l’intossicazione cresce con l’età).

La pulizia è indispensabile per ognuno di noi.

ParassitiCome ho detto all’inizio dell’articolo questo tema non è piacevole. Se il lettore ha seguito fino ad ora gli sviluppi con attenzione allora due tipi di reazioni sono possibili: o crede che tutto questo sia solo una pura invenzione e non crede ad una parola, o comincia a sentirsi strano, e mette in dubbio il fatto che possa essere superiore a queste cose schifose. E’ possibile anche che fra tutti i sintomi elencati qui sopra nemmeno uno sia presente nel suo corpo. Quando io ho sentito parlare di queste cose ero scettico, e ho pensato: Santo Cielo! Mi lavo due volte al giorno, cambio regolarmente la biancheria del letto, mi lavo le mani prima di mangiare, non bacio il gatto, faccio persino attenzione a cosa mangio, allora come diavolo possono esserci cose così orribili nel mio corpo?

Quello che alla fine mi ha convinto a provare la cura è stato il fatto che la Dott.ssa Eva Schlsffer, sopra menzionata, nonostante non avessi mai voluto cominciare a parlare di parassiti con lei dopo svariati tentativi da parte sua, una volta un pò arrabbiata mi ha detto: “Ma come fai a credere di essere speciale e diverso dagli altri? Negli ultimi mesi tantissimi miei conoscenti e clienti hanno fatto la cura e fra loro non ce ne è stato nemmeno uno che non abbia trovato strane cose nel bagno. Se questo ti fa sentire meglio, ti confesso che nè io nè i miei genitori siamo stati eccezioni. E loro li conosci bene e sai che non esistono persone più salutiste di loro.Insomma se pensi sia arrivato il momento di scendere dal piedistallo qui c’è una possibilità. Può darsi che tu sia pulito dentro, ma se non fosse così cosa hai da perdere?”

“Al massimo i miei parassiti”,- ho risposto un pò ironicamente, ma vi confesso che ho cominciato a sentire uno strano brulichio nella pancia e non mi sono più sentito irreprensibile. Per prima cosa mi ha dato da pensare il fatto che già da un pò di tempo mi stancavo più velocemente, e non me lo posso permettere perchè devo concentrare il lavoro in 13-14 ore altrimenti non sono mai in tempo per niente. Parecchie volte il mio cervello ha dato segni di cedimento dopo le ore 8-9. Inoltre già da un paio di anni non riuscivo a mangiare una banana perchè mi gonfiava e mi causava terribili coliche di pancia.

Avevo anche altri sintomi dei quali avrei voluto liberarmi e così, senza avere una cieca fiducia nella cura, ho cominciato ad usare questi prodotti a base di 50 erbe. Non voglio esagerare, ma davvero sono sceso presto dal piedistallo. Ci sono stati dei giorni in cui non volevo nemmeno più vivere, da quanto mi facevano schifo alcune cose. Questa cura a base di erbe dura 30 giorni e per me ha cominciato a smuovere le cose dopo due settimane. Durante le due settimane successive almeno ogni due giorni vedevo delle produzioni nuove, e non sempre piccole. Intanto, mentre passavo da una meraviglia all’altra, Helena rideva di gusto perchè lei e la sua “banda” già da tempo avevano passato la cosa e ne avevano parlato e riso così tanto che ormai non gli passava neppure per l’anticamera del cervello che si trattasse di qualcosa di imbarazzante. Ormai anch’io la penso così, altrimenti non avrei mai trovato il coraggio di scrivere questo articolo, ma ci sono voluti tre mesi. Nei due mesi successivi, infatti, ho continuato la mia battaglia contro i parassiti che ha funzionato fino alla fine perchè dopo il primo mese continuavo a trovare ospiti indesiderati nel bagno. Però non solo i vermi mi hanno sorpreso ma anche quelle cose simili a trecce di colore nero, lilla e verde che di solito escono dal corpo dopo due o tre coliche di pancia. Mi fa star male pensare a cosa potessero essere e per quanto tempo fossero state dentro di me. L’effetto della cura è semplicemente meraviglioso! La mia energia prima di tutto è infinita, sento che potrei lavorare anche per 50 ore di seguito. Ho ricominciato a mangiare le banane e non ho nessun problema. Secondo Helena anche il mio umore è migliorato (ma forse voleva solo punzecchiarmi).Una cosa di cui mi rallegro tanto è che la mattina, dopo essermi alzato, non sono così affiochito che non riesco a respirare. Non ho più catarro alla gola e le vie respiratorie sono completamente ripulite. E’interessante che nemmeno la schiena mi faccia più male da un paio di settimane, mentre prima se sollevavo qualcosa o mi muovevo male mi si bloccava sempre.

I problemi si possono prevenire

ParassitiInsomma, la cosa mi ha convinto e da allora non discuto con Helena e prendo tutte le pasticche che mi presenta. Se penso che ho sempre avuto fiducia solo nella medicina tradizionale e ho guardato spesso con sospetto ad ogni metodo di guarigione naturale, dopo le prime esperienze il mio modo di pensare è cambiato davvero molto. Ho realizzato che la prevenzione delle malattie è molto più importante del trattamento delle stesse. La terapia presuppone infatti che qualcosa si è già rotto e in molti casi è impossibile o molto difficile risolvere. La pulizia radicale dell’organismo è il primo passo verso la prevenzione dell’organismo.

Ovviamente ho iniziato anche i miei amici ai segreti della pulizia, i quali, dopo aver sentito la mia esperienza, hanno deciso di provare la cura.Tutti hanno trovato dei parassiti. Al mio più vecchio e caro amico, per esempio, sono usciti vermi per ben tre settimane,.Quando si è liberato del primo, che è uscito in due volte, la prima di 40 e la seconda di 60 cm, si è talmente sbalordito che per un’ora è rimasto accanto al water ad osservare (fino a quel momento non aveva creduto una sola parola della mia storia dei vermi, e solo per rispetto della nostra amicizia aveva cominciato a prendere il programma Clean Inside. Adesso invece si è talmente ricreduto che ha fatto anche delle foto dei suoi ospiti. Il mio amico, che ha 35 anni, si è indignato soprattutto per i danni che questi parassiti hanno potuto causare al suo corpo fino a quel momento. E allo stesso tempo è ugualmente sorprendente pensare a quanti danni avrebbero potuto provocare in futuro, malattie per le quali nessuno avrebbe pensato ai parassiti come causa principale.)

Quando la scorsa settimana è venuta a trovarmi mia sorella, ho spedito tramite lei il programma di pulizia a tutta la famiglia. Anche mia nonna si è convinta e di questo son veramente felice perchè penso che la cura la aiuterà moltissimo.

Come pensiero conclusivo vorrei aggiungere che ho deciso di scrivere questo articolo sui parassiti non solo per l’interesse del tema e per l’atteggiamento di sorpresa, ma anche perchè, prendendo in esame i risultati dei dottori citati e le esperienze mie e dei miei amici e conoscenti, possiamo tranquillamente concludere che la maggior parte delle persone soffre di questo problema, che lo sappia o no. Una cosa soltanto può essere più pericolosa dei parassiti: lasciarli continuare a vivere dentro di noi permettendo loro di distruggere la cosa più importante che abbiamo, la nostra salute.

Vi prego di accettare il mio consiglio: io ho già passato tutto questo e so di che cosa parlo. Non ho provato a colorire l’articolo, ma ho scritto tutto così come è successo realmente. Penso che tutto quello che ho provato possa aiutare veramente gli altri, in quanto tutti possono trarre i benefici di una profonda pulizia estiva. Infine, pensiamo al fatto che non solo abitano nella casa dove abita il nostro corpo, ma in quel corpo in cui abitano anche i sentimenti, i pensieri e la nostra anima. Cosa ci potrebbe essere di più importante? C’è forse qualcosa da perdere?(La risposta già la sapete).


Congratulazioni! Il regalo è già quasi nelle sue mani...
La fibra Clean Inside per la pulizia intestinale sufficiente per due settimane è già nel suo carrello, ma i suoi regali appariranno solo se il valore dei prodotti nel carrello arriva a 35 EUR.

×