Dott. Carmelo Podlupski Autore: Dott. Carmelo Podlupski Gastroenterologo

Cause e sintomi del bruciore di stomaco | Cosa possiamo fare in casa contro il troppo acido gastrico?

Il bruciore di stomaco è una conseguenza della sovrapproduzione di acido gastrico

Cosa è?

Il bruciore di stomaco è la conseguenza della sovrapproduzione di acido gastrico. Molte persone ce l’hanno, ma la buona notizia è che eliminando la cattiva alimentazione e lo stile di vita malsano, nella maggior parte dei casi possiamo facilmente liberarcene.

Presumibilmente, la maggior parte delle persone ha già esperimentato il dolore da bruciore di stomaco, dato che per sentirlo è sufficiente consumare cibo e bevande acidi o acidificanti.

Cause del bruciore di stomaco

Abbiamo bisogno di acido gastrico, la sua funzione è multiforme: protegge il tratto intestinale dai batteri e dai virus, attiva i succhi gastrici che digeriscono le proteine prodotte nello stomaco. Alcuni minerali e oligoelementi senza l’acido gastrico non verrebbero assorbiti, l'unico problema è se ce ne di troppo.

Il bruciore di stomaco occasionale è normale e raramente è motivo di preoccupazioni.

Bruciore di stomaco dopo mangiato:

se, per qualche ragione, il nostro stomaco produce più acido gastrico del necessario, ad esempio mangiando troppo, sperimentiamo una sensazione di bruciore. Il troppo acido può irritare la membrana mucosa dello stomaco, che, se persiste per lungo tempo, può condurre direttamente all’ulcera gastrica.

L’acidità e il reflusso:

Quella condizione quando l'acido ritorna dallo stomaco all'esofago si chiama reflusso. Se non trattato, l'acido che entra nell'esofago e nella cavità orale può causare delle ferite, può danneggiare lo smalto dei denti, e causare la raucedine costante. Al reflusso può essere attribuito anche la faringite cronica e gli attacchi di tosse ricorrenti.

Anche l'ernia del diaframma può essere una delle cause dei sintomi del bruciore di stomaco. Ciò si verifica quando una parte dello stomaco passa nella cavità toracica attraverso il muscolo che separa l'addome e la cavità toracica.

Altri fattori che lo innescano:

  • Essere un fumatore,
  • l’obesità,
  • l'eccesso di peso, la gravidanza, l’abbigliamento troppo stretto,
  • il consumo di caffeina, di cioccolato o alcool,
  • consumare cibi piccanti,
  • assumere alcuni medicinali, come aspirina o ibuprofene,
  • assumere alcuni sonniferi e sedativi (possono rilassare i muscoli dello stomaco).

Bruciore di stomaco in gravidanza:

A causa della funzione ormonale alterata durante la gravidanza, il muscolo finale dell’esofago vicino alla bocca dello stomaco diventa debole, causando il ritorno nell’esofago del contenuto acido dello stomaco. Il bruciore di stomaco è spesso accompagnato da altri disturbi gastrointestinali, ad esempio, da ulcere gastriche. Il bicarbonato di sodio e il latte come rimedi fai da te, consigliati da amici e parenti, di solito danno un sollievo piuttosto breve. Durante la gravidanza il bicarbonato è consigliato ancora di meno, in quanto aumenta il sodio assorbito e può causare insufficienza renale e ipertensione.

I sintomi di bruciore di stomaco possono essere fuorvianti

Quali sono i sintomi?

Molte persone sperimentano acidità di stomaco o sensazione di bruciore al centro del torace, più precisamente dietro lo sterno. Può essere accompagnato da sapore amaro in bocca, alito cattivo, dolore intorno allo stomaco, rutti acidi, o aumento della salivazione. La sensazione di bruciore nel petto può durare da pochi minuti ad alcune ore. In caso il bruciore si verificasse due volte o più alla settimana, o in caso di dolori forti, si consiglia di contattare il medico perché questi sintomi potrebbero essere segnali di malattie più gravi.

Quando contattare il medico?

  • In caso di bruciore di stomaco persistente o quando i sintomi del bruciore sono più gravi o appaiono più frequentemente
  • Se si verificano dolore o difficoltà di deglutire
  • In caso di bruciore di stomaco e nausea o vomito (soprattutto se con il sangue)
  • Quando si esperimenta una perdita di peso drastica o inspiegabile
  • In caso di tosse cronica, o sensazione di soffocamento
  • Se i sintomi persistono nonostante il doppio dosaggio dei farmaci antiacidi
  • Sperimentiamo raucedine cronica o peggioramento dell'asma
  • Se i sintomi interferiscono con le attività quotidiane
  • Quando si esperimenta dolore al petto, mancanza di respiro, debolezza, polso irregolare o sudorazione
  • In caso di dolori addominali estremi
  • In caso di sangue nelle feci o nere

Il bruciore di stomaco non va insieme all’attacco di cuore. Tuttavia, molte persone che soffrono di bruciore pensano di soffrire di un attacco di cuore, perché i sintomi possono essere molto simili.

Il bruciore di stomaco come sintomo potrebbe essere segno di qualche problema serio?

Molti non ci pensano, assumono un antiacido e continuano la giornata. Il bruciore occasionale di solito non causa problemi, mentre quello frequente, (il bruciore di stomaco quotidiano) può portare a condizioni di salute più gravi, ad esempio la malattia da reflusso (GERD) o altri problemi che necessitano un trattamento. In assenza di una cura, può verificarsi un’infiammazione esofagea, o il cosiddetto esofago di Barrett o cancro esofageo. Nel caso dell'esofago di Barrett con la trasformazione della membrana mucosa si verificano dei cambiamenti che aumentano il rischio del cancro esofageo. A lungo termine, il bruciore di stomaco può influenzare la qualità della vita, rendendo difficile da svolgere le attività quotidiane.

L’attacco di cuore può essere accompagnato dai sintomi del bruciore di stomaco. Tipicamente, tra i segni troviamo anche la pressione toracica,il dolore al petto e al braccio, che può diffondersi nella direzione del collo, e della mascella. Spesso sono presenti anche nausea, problemi alla digestione o dolore addominale.

Per capire le cause del bruciore di stomaco

Se la frequenza del bruciore di stomaco non diminuisce, è necessario consultare un medico. Il medico esamina la storia medica del paziente, cerca di capire i sintomi e quindi può ordinare una serie di test per determinare la radice del problema. I test possono includere i raggi X addominali, l’endoscopia o il test pH per determinare la quantità di acido nell'esofago.

Trattamento del bruciore di stomaco rimedi naturali

Se il bruciore di stomaco si verifica solo occasionalmente, cambiare lo stile di vita può aiutare ad alleviare i sintomi.

Cose da evitare:

  • Andare a dormire dopo i pasti,
  • fumare,
  • il cioccolato,
  • l’alcool,
  • bevande contenenti la caffeina,
  • bevande gassate,
  • agrumi,
  • pomodori,
  • menta piperita,
  • cibi fritti o piccanti.

Può essere utile, tanto che viene raccomandata vivamente di eliminare l'eccesso di peso, perché ciò può effettuare una pressione sullo stomaco che favorisce lo scorrere all’insù dell'acido. Cerchiamo di evitare di mangiare la sera tardi, è indicato consumare l’ultimo pasto della giornata almeno quattro ore prima di andare a dormire. Invece di fare due o tre pasti più sostanziosi, facciamo più pasti più piccoli in modo da non appesantire lo stomaco. Riguardo gli antiacidi migliori, informiamoci bene dal nostro farmacista di fiducia.

Lo zenzero calma lo stomaco

Bruciore di stomaco cosa mangiare?

Ci sono certi alimenti anti-acidi che assorbono l’acido dello stomaco. Tra cui: il riso, i cereali, e i biscotti. Si ritiene che il prezzemolo insieme allo zenzero leniscano lo stomaco, ma anche le verdure cotte, l’uovo sodo, le patate bollite, l’aloe vera e le banane possono essere altrettanto utili.

Altri trattamenti

È assolutamente necessario menzionare il succo di cavolo, che, a causa del suo alto contenuto di vitamina U, è in grado di rigenerare la membrana mucosa danneggiata, ed è stato dimostrato di essere il miglior rimedio naturale per le ulcere peptiche. Fornisce un trattamento delle ulcere senza cicatrici, normalizzando anche la funzione gastrica e intestinale. Consumare una piccola quantità di yogurt e latte prima di un pasto è altamente raccomandato, ed è bene mettere cibi ricchi di proteine sui nostri piatti più spesso. Bere regolarmente acqua pulita può dare un po’ di sollievo perché diluisce l'acidità dello stomaco e purifica l’esofago.

Bruciore di stomaco farmaci

In base alla diagnosi, il medico può consigliare vari trattamenti per ridurre o eliminare i sintomi. Possono aiutare i farmaci antiacido, gli antagonisti del recettore H2 prescritti per ridurre la produzione di acido gastrico, o gli inibitori della pompa protonica. Anche se questi farmaci possono essere utili, hanno effetti collaterali. Gli antiacidi tra l’altro possono causare costipazione o diarrea. (bruciore di stomaco e diarrea)


Fonti:
https://www.healthline.com/symptom/heartburn
https://www.medicalnewstoday.com/articles/9151.php#1

NaturalSwiss =
Prodotti in totale:
0