Carmelo Podlupski Autore: Dott. Carmelo Podlupski Medicina interna

Magnolia rampicante cinese Schisandra: l'effetto benefico della bacca dei 5 sapori sull’organismo e sul fegato

Magnolia rampicante cinese

La magnolia rampicante cinese chiamata anche Schisandra viene utilizzata nelle cure ormai da generazioni sia in Asia che in Russia. Oggi il suo uso è diffuso praticamente in tutto il mondo. Le sue proprietà positive per la salute sono tantissime, è uno degli antidoti naturali più efficaci della malattia del fegato grasso, detto anche steatosi epatica. Le sue proprietà medicinali sono scientificamente provate.

Nella medicina tradizionale cinese, questa pianta rampicante dai fiori profumati e con le piccole bacche gustose, è considerata benefica per cì, cioè per la vitalità universale degli organismi viventi. Si pensa che la magnolia rampicante cinese influenzi positivamente diversi meridiani del corpo, e anche il cuore, polmoni e reni.

Cosa dobbiamo saperne?

La magnolia rampicante cinese dall'Estremo Oriente (Schisandra chinensis, schisandra, “bacca della vita”, Wu Wei Zi) è spesso usata nella fitoterapia cinese, in cui si ritiene sia una delle cinquanta piante curative basilari. E’ un eccellente tonificante, aiuta nei momenti di stress e migliora l'umore. È visto come un sostituto del ginseng e si dice che abbia un effetto tonificante sui genitali maschili e femminili. Viene chiamata anche la “bacca dai 5 sapori” (dolce, salato, amaro, piccante e acidulo). In Cina, si ritiene che ogni gusto equivalga a uno dei cinque elementi, e influenzi il funzionamento dell'organo associato al dato elemento. I semi della bacca contengono lignani, sostanze benefiche per la salute.

Questa pianta rampicante cresce per diversi metri di altezza e ha dei frutti a grappoli. I suoi frutti (bacche) secchi e maturi, che ufficialmente fanno parte dell’elenco del libro di farmacologia cinese, sono annotati come componenti calmanti e tonificanti per varie ricette della Medicina Tradizionale Cinese (TCM). Per molto tempo, le bacche dai cinque gusti venivano utilizzate principalmente come epatoprotettive, cioè per proteggere il fegato. Numerosi studi hanno dimostrato che contengono principalmente lignani, polisaccaridi, oli essenziali, terpenoidi, sesquiterpeni e acidi organici. I composti chimici bioattivi da esse estratti si chiamano Schisandrina A, B e C.

Quali sono gli effetti benefici della Schisandra? 

La magnolia rampicante cinese è una pianta adattogena e viene utilizzata per moltissime cose. I dati scientifici raccolti da esperimenti sugli animali e sull'uomo dimostrano che, ha effetti positivi su molte malattie. La “bacca della vita” può essere utilizzata per prevenire l'invecchiamento precoce e aumentare la durata della vita, per normalizzare la glicemia e la pressione del sangue, stimolare il sistema immunitario e accelerare la guarigione postoperatoria. E’ utilizzata anche per trattare l'epatite e quindi per proteggere il fegato dalle tossine. Nella medicina tradizionale cinese, si pensa che la bacca della vita abbia proprietà anti-invecchiamento e aiuti la resistenza fisica, emotiva e persino sessuale. Le bacche o i semi tra l’altro possono essere utilizzati per trattare tosse, asma, disturbi alla digestione, diarrea, influenza, insonnia, allergia cutanea, palpitazioni, resistenza all'insulina e sindrome premestruale. I suoi principi attivi bioattivi forniscono energia, il che migliora le prestazioni fisiche e la capacità di coordinazione. Nonostante nella cultura orientale venga utilizzata da secoli, i benefici per la salute della schisandra devono ancora essere esaminati in modo più approfondito.

Un epatoprotettore potente

I composti contenuti nel Wu Wei Zi migliorano la funzione epatica stimolando gli enzimi nel fegato e favorendo la crescita cellulare. Gli studi hanno dimostrato che molti dei suoi componenti possono migliorare la funzione disintossicante del fegato con una specifica funzione epatoprotettiva. Uno studio sui ratti ha scoperto che l'estratto della pianta può proteggere dai danni acuti al fegato alcolico. Ha un forte e significativo effetto di protezione contro lo stress ossidativo generato dall'alcol e contro la risposta infiammatoria associata. Allevia i cambiamenti istologici nell'organo a causa dell'alcol, e può prevenire e alleviare la disfunzione epatica indotta dall'alcol. Esaminando le proprietà antiossidanti ed epatoprotettive dell'estratto di polline dei fiori, i ricercatori hanno scoperto che protegge dall'intossicazione epatica acuta indotta dal tetracloruro di carbonio. Il risultato è supportato dalla valutazione istopatologica del fegato dei topi. La proprietà epatoprotettiva è associata alla capacità di afferrare i radicali liberi della bacca della vita, e al fatto che inibisce la perossidazione lipidica. [1.]

La maggior parte degli effetti antiossidanti può essere attribuita ai flavonoidi della pianta - in particolare alla ciclatetina ed esperidina. Secondo uno studio cinese del 2010, i flavonoidi della Schisandra sono stati in grado di ridurre significativamente l'epatite nei ratti con gravi danni al fegato indotti dall'alcol. [2] Uno studio sugli animali del 2013 ha scoperto che il polline estratto dalla pianta di schisandra aveva un forte effetto antiossidante contro i danni tossici al fegato dei topi. La schisandrina C era efficace contro i danni al fegato nei pazienti con epatite acuta e cronica e con altre malattie del fegato.

La malattia del fegato grasso analcolico (NAFLD) può essere la conseguenza di diverse malattie del fegato, come dell'epatite (epatite virale) e della cirrosi epatica. I ricercatori hanno scoperto che la schisandrina B ha ridotto questi acidi grassi nei topi.

Aumenta le prestazioni mentali e fisiche, e protegge il cervello

I primi studi sulla natura stimolante e rinvigorente della “bacca della vita” furono pubblicati sulle Riviste Militari dell'Unione Sovietica durante la seconda guerra mondiale. I ricercatori erano alla ricerca di piante che potessero aumentare le prestazioni mentali e fisiche delle persone sane, specialmente di coloro che prestavano servizio nell'esercito. Scoprirono che i cacciatori di Nana usavano queste bacche come tonificante e per ridurre la sete, la fame e l'esaurimento, oltre che per migliorare la visione notturna. Secondo una revisione del 2009 degli studi in Svezia, la schisandra è in grado di stimolare le ghiandole surrenali e aumentare la produzione di ormoni come l'adrenalina, aumentando così la frequenza cardiaca, la forza muscolare, la pressione sanguigna e il metabolismo dello zucchero. Questi cambiamenti fisiologici comportano l’aumento della vigilanza mentale, dell’energia, resistenza e possono aumentare la libido.

Una recente revisione si è concentrata sugli effetti neuroprotettivi degli adattogeni. [3] Gli autori hanno concluso che i composti della schisandra chinensis sono coinvolti nella protezione dei neuroni cerebrali, il che significa che possono influenzare anche i meccanismi neurodegenerativi nel morbo di Parkinson. Uno studio del 2017 ha scoperto che Schisandrin B ha avuto effetti benefici sul morbo di Alzheimer,  dovuti alla capacità della Schisandrin B di bloccare la formazione dei peptidi beta-amiloide in eccesso nel cervello. Questi peptidi sono componenti responsabili della formazione della placca amiloide, una sostanza che si trova nel cervello delle persone con la malattia di Alzheimer. [4.]

Anti-asma

Diversi studi recenti suggeriscono che gli estratti di schisandra possono svolgere un ruolo benefico nel trattamento di alcuni disturbi respiratori, tra cui l'asma. Uno studio coreano del 2014 ha riferito che le bacche di schisandra hanno proprietà anti-asma, inibiscono le immunoglobuline (anticorpi) che inducono alle allergie, e al contempo riducono l'iperreattività che causa convulsioni e blocchi nelle vie aeree. [5.]

Riduce l'ipertensione

Nella medicina coreana, la schisandra è talvolta usata per trattare i sintomi cardiovascolari correlati alla menopausa. In uno studio del 2009 condotto presso la Pusan National University, i ricercatori hanno scoperto che vari estratti orali della schisandra sono in grado di rilassare le arterie coronarie nei ratti, migliorando la circolazione e abbassando la pressione sanguigna. [6.]

Possibili effetti collaterali

Consumare le bacche di schisandra è fondamentalmente sicuro, ma in alcune persone porta a bruciore o mal di stomaco, o a diminuzione dell'appetito. Il prurito e le eruzione cutanea sono rarissimi, ma possono verificarsi. Per evitare gli effetti collaterali, è importante non utilizzare quantità eccessive.

Le bacche della vita non sono adatte a tutti. In caso di gravidanza o allattamento, così come in caso di mal di stomaco e reflusso, non devono essere assunte senza l'approvazione di un medico. Può interagire con i farmaci scomposti dal fegato (antibiotici, diuretici, contraccettivi). Poiché la schisandra è metabolizzato dal fegato, può cambiare la concentrazione dei farmaci nel corpo. In alcuni casi, la concentrazione può aumentare (aumentando il rischio degli effetti collaterali) e in altri può diminuire (riducendo l'efficacia del farmaco).

Dosaggio

Non esistono linee guida universali per il dosaggio. Come regola generale, non andare mai oltre alla dose raccomandata dal produttore. La maggior parte degli estratti può essere consumata in modo sicuro in dosi tra 500 e 2000 milligrammi al giorno.

Fonti:

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0102695X18306525 
https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0278691512008290
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3991026/
https://www.healthline.com/health/schisandra
https://pfaf.org/user/Plant.aspx?LatinName=Schisandra+chinensis

1. https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0278691512008290
2. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3901324/
3, 4. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28891753/
5. https://www.phcog.com/article.asp?issn=0973-1296;year=2014;volume=10;issue=37;spage=80;epage=85;aulast=Kim
6. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3434368/

Sulla base deille ricerche precedenti Le consigliamo i seguenti prodotti.
Programma Clean Inside
Programma Clean Inside

Il Programma Clean Inside è composto da tre prodotti che sono stati ideati per pulire il colon nella maniera più completa e più naturale possibile.

88 €
Dettagli
Metto nel carrello
ToxiClean Programma
ToxiClean Programma

Il Programma ToxiClean é stato elaborato <strong>per depurare e disintossicare gli organi interni in modo efficiente</strong>, insieme al Programma Clean Inside, per vivere una sana vita quotidiana.

88 €
Dettagli
Metto nel carrello
Hepadone program
Programma Hepadone

Un pacchetto di 3 prodotti unico sul mercato, un supporto epatoprotettivo completo per il buon funzionamento e ripristino delle funzioni del fegato danneggiato.

49 €
Dettagli
Metto nel carrello
NaturalSwiss =
Prodotti in totale:
0