Dott. Carmelo Podlupski Autore: Dott. Carmelo Podlupski Gastroenterologo

Dobbiamo preoccuparci per i polipi intestinali

I polipi intestinali possono essere benigni o maligni, ma in entrambi i casi per evitare il cancro del colon dovrebbero essere rimossi. Fortunatamente, la rimozione è indolore, può essere eseguita senza nessun problema come parte di una colonscopia che è raccomandata per tutti oltre i cinquant'anni d’età.

Anche se la maggior parte delle persone ha polipi intestinali nel colon, non bisogna sminuire la situazione, perché le ricrescite sulla membrana mucosa del colon e del retto possono essere considerate i precursori diretti del cancro.

Quali sono le cause?

Un po’ di tempo fa si sospettava che a causare  la loro formazione fossero certi agenti patogeni, ma questa tesi non è stata confermata. Oltre alla predisposizione genetica, il danno alla mucosa del colon può derivare, tra le altre cose, dallo stile di vita errata che comprende il consumo insufficiente di fibre, la troppa quantità della carne rossa, i vari additivi alimentari, ma anche l’eccesso di peso e la sedentarietà.

I polipi intestinali nella stragrande maggioranza dei casi non causano sintomi

 

Come possiamo accorgercene?

I polipi intestinali nella stragrande maggioranza dei casi non causano sintomi. L’ostruzione intestinale o il sangue nelle feci può attirare l'attenzione sulla loro presenza. Altrimenti, possono essere notati solo attraverso la colonoscopia. La procedura non richiede la degenza ospedaliera, ma è necessario pulire il tratto intestinale, che di solito si esegue con lassativi e clisteri. La sonda viene introdotta nell'intestino attraverso l'ano, e quando essa raggiunge l'intestino tenue, viene ritirata delicatamente. Al fine di ottenere un quadro clinico adeguato della membrana mucosa, il medico riduce le pieghe intestinali gonfiando l’intestino con l’anidride carbonica. Il dispositivo stesso è un tubo lungo circa un metro e mezzo,  largo 1-1,5 cm di diametro, adatto per la registrazione di video, accessoriato di una lampada. È progettato in modo che, se necessario, i polipi possano essere rimossi facilmente e in modo sicuro dal medico, che eseguirà anche la biopsia, cioè il campionamento dei tessuti. L’esame di solito richiede mezz'ora, su richiesta il paziente viene sedato o addormentato.

Tipi di polipi intestinali

I polipi intestinali possono essere polipi peduncolati o polipi a base larga, ma oltre alla forma, possiamo distinguerli tra di loro, a seconda di dove si trovano nel tratto del canale intestinale, o istologicamente come si presentano, oppure se c’è motivo di temere possano trasformarsi in qualcosa di maligno o no. Prima che ci spaventiamo, è bene sapere che i polipi intestinali non causano necessariamente il cancro: quest’ultimo è causato principalmente dall'accumulo di tossine dovute a una dieta impropria. Tuttavia, in alcune percentuali dei casi, il cancro del colon può essere riconducibile a cause genetiche. Secondo recenti ricerche, anche i batteri Fusobacterium nucleatum possono svolgere un ruolo nella trasformazione di polipi benigni in tumore al  colon.

Ci sono colonie, che aderiscono alla superficie dell'intestino e i altri che sono attaccati alla parete intestinale solo attraverso una fibra tissutale sottile. La possibilità che il polipo nella parte finale dell’intestino diventi maligno dipende in gran parte dalle dimensioni. Cosa significa questo in numeri? C'è poca possibilità che si sviluppi il cancro se il polipo è di circa 1,5 centimetri, mentre i polipi che misurano da 1,5 a 2,5 centimetri possono dare qualche motivo di preoccupazione. C'è un'alta possibilità di cancro se la dimensione  supera i 2,5 centimetri. Dopo che il polipo diventa un neoplasismo maligno, gli esami microscopici possono mostrare una varietà grande di immagini istologiche. Il cancro del colon può essere adenocarcinoma, adenocarcinoma mucinoso ed epitelio squamoso.

C'è da aver paura?

È molto importante notare che da polipi benigni un tumore canceroso può svilupparsi in circa dieci anni, che è tipico delle persone sopra i 50 anni. Per questo motivo, si consiglia di eseguire la colonscopia qualche anno prima di compiere 50 anni. Dopo un esame negativo è sufficiente ripeterlo ogni dieci anni. Se durante l’esame sono stati tolti alcuni polipi piccoli, si consiglia di ripetere l’esame entro cinque anni, se sono stati tolti molti polipi, è bene eseguire l’esame dopo tre anni. Mentre se è stato tolto un polipo di dimensione significativa,  si dovrebbe fare una colonoscopia entro sei mesi. Se tra i parenti stretti ci sono stati casi di cancro al colon, si raccomanda di iniziare a fare quest’esame già all'età di vent'anni, ed eseguirlo una volta ogni 3-4 anni o come viene indicato dal medico curante. Il modo migliore per prevenire il cancro del colon è quello di rilevare i polipi nel modo menzionato, perché l’esame può indicare anche la presenza di malattie infiammatorie intestinali.

Come possono essere prevenuti?

Le tossine che aderiscono alla membrana mucosa dell'intestino possono causare infiammazioni e aumentare significativamente il rischio di comparsa di polipo intestinale. Per prevenirli bisogna cambiare l’alimentazione, eliminare in particolare lo zucchero bianco raffinato, i grassi animali e gli alimenti che abbondano d i additivi, e assumere sufficiente quantità di fibre alimentari. Questo non è un processo rapido, quindi è consigliabile eliminare le tossine accumulate con la disintossicazione dell’organismo, in modo che il cambiamento della dieta sia più efficace. Senza le fibre, la pulizia delle pareti intestinali non può funzionare correttamente. Le tossine irritano costantemente la mucosa intestinale, gli accumuli aderiscono alle pieghe intestinali, e ciò facilita lo sviluppo dell’infiammazione e del cancro del colon.

Fonti:
https://www.webmd.com/colorectal-cancer/colon-polyps-basics#1
https://journals.lww.com/eurjcancerprev/Abstract/2015/09000/Fusobacterium_nucleatum___an_emerging_bug_in.2.aspx
https://www.medicina360.com/polipi-intestinali.html

Sulla base deille ricerche precedenti Le consigliamo i seguenti prodotti.
Programma Clean Inside
Programma Clean Inside

Il Programma Clean Inside è composto da tre prodotti che sono stati ideati per pulire il colon nella maniera più completa e più naturale possibile.

88 €
Dettagli
Metto nel carrello
ToxiClean Programma
ToxiClean Programma

Il Programma ToxiClean é stato elaborato <strong>per depurare e disintossicare gli organi interni in modo efficiente</strong>, insieme al Programma Clean Inside, per vivere una sana vita quotidiana.

70 €
Dettagli
Metto nel carrello
Swiss Prebiotix Ultra
Swiss Prebiotix Ultra

Prodotto prebiotico completo, con 4 fonti di oligosaccaridi.

18 €
Dettagli
Metto nel carrello
NaturalSwiss =
Prodotti in totale:
0