Autore: Dott. Carmelo Podlupski Medicina interna

Probiotici per rinforzare il sistema immunitario. Preveniamo le infezioni!

I batteri probiotici sono difensori della nostra salute

La cura di probiotici è uno dei metodi migliori per mantenerci in salute. Di alcuni probiotici è stato dimostrato che favoriscono la produzione degli anticorpi naturali dell’organismo. Possono aumentare l'attività di certe cellule immunitarie ad esempio delle cellule che producono IgA, i linfociti T, o delle cellule killer naturali.

I risultati degli studi hanno dimostrato che i probiotici migliorano effettivamente la risposta immunitaria dell’organismo, e assumendoli regolarmente riducono la possibilità dei raffreddori e delle infezioni virali. In caso di raffreddori, possono ridurre la gravità dei sintomi e accorciare la loro durata. I probiotici garantiscono la protezione del nostro organismo e agiscono beneficamente sulla salute.

La flora intestinale e il sistema immunitario

Sentiamo parlare spesso dell'importanza delle vitamine, le quali per avere un sistema immunitario forte, devono essere integrate. Bene, questo senza dubbio è vero. Ma dato che una percentuale significativa delle cellule immunitarie - circa il 70 per cento - si trova nell'intestino crasso, teniamo bene a mente che la flora intestinale influenza notevolmente anche il funzionamento del sistema immunitario. I principali costituenti della flora intestinale sono i batteri benefici, noti anche come batteri probiotici. Il basso numero di questi ultimi, può portare all’indebolimento del sistema immunitario. Questi microrganismi viventi, esattamente come le cellule immunitarie, vivono nel colon e sintetizzano l'acido butirrico che protegge la mucosa intestinale. Essi sono in grado di prevenire la proliferazione dei patogeni che favoriscono le tossine immuno-debilitanti, e producono degli antibiotici o altri composti antinfiammatori naturali

Come entrano nel nostro organismo?

I probiotici sono microrganismi vivent

La formazione della flora intestinale inizia già alla nascita, più precisamente quando i batteri benefici (principalmente lactobacilli) iniziano ad entrare dal corpo della madre nell'intestino del bambino e iniziano a moltiplicarsi.  Anche l'allattamento al seno favorisce questo processo. Se un neonato viene al mondo con il taglio cesareo o viene alimentato con latte artificiale, la sua flora intestinale si svilupperà più tardi. Ciò rende il sistema immunitario ancora in sviluppo, più vulnerabile. Senza batteri probiotici, non saremmo in grado di esistere, sono parti importanti della nostra vita.

Gli esseri umani non sapevano della loro esistenza per lungo tempo, i batteri intestinali sono stati descritti solo nel XIX secolo, grazie alle ricerche di uno scienziato di premio Nobel, Ilja Mechnikov. Ha scritto un libro sull'argomento come prolungare la vita, in cui ritiene che i batteri buoni possano aiutarci a vivere più a lungo e meglio. Le sue scoperte non sono arrivate nel miglior momento, perché proprio in quel periodo hanno scoperto che i batteri sono agenti patogeni. Grazie agli effetti positivi degli antibiotici, hanno lasciato perdere questi studi, e hanno concluso sostenendo che meno batteri abbiamo nel nostro corpo, meglio è. Infine, la questione è tornata in superficie, riguardo proprio i bambini. I bambini che non avevano ricevuto latte materno spesso soffrivano di diarrea. Si è scoperto che ciò era dovuto all'assenza dei batteri intestinali benefici, che, tra l'altro, vivono anche sul capezzolo della madre. I lattobacilli e i bifidobatteri sono presenti in gran numero nell'intestino dei bambini allattati al seno. Essi per prima volta come integratori alimentari sono stati dati ai bambini non allattati al seno.

L'assenza dei batteri probiotici è fonte di molte malattie, tra cui le malattie infettive.  Uno studio affidabile ha dimostrato che le persone che hanno consumato bevande probiotiche ad alto contenuto di lactobacillus paracasei, lactobacillus casei o lactobacillus fermentum per 12 settimane, hanno contratto molto meno infezioni delle vie respiratorie superiori e sintomi simil-influenzali rispetto a quelle del gruppo placebo. Le pareti cellulari dei probiotici assunti per via orale hanno effetti immunomodulatori. Dopo la somministrazione, i batteri probiotici orali attraverso i vari ricettori interagiscono con le cellule epiteliali intestinali (IEE) e inducono la produzione di varie citochine o chemochine, nonché attivano le cellule T.

Se a causa di un trattamento antibiotico o di una dieta povera, o per altre cause subentra un disequilibrio, cioè la coesistenza nel nostro corpo di troppi batteri cattivi e solo di pochi buoni, le conseguenze saranno negative. Questa situazione può causare infezioni frequenti, problemi gastrointestinali, allergie, problemi di salute mentale, obesità e altro ancora

Regolano la risposta immunitaria dell'organismo

I batteri benefici migliorano la risposta immunitaria del corpo

Uno dei compiti del sistema immunitario è quello di proteggerci dai batteri nocivi. I microrganismi benefici chiamati probiotici, contribuiscono in molti modi a questo sforzo. I batteri probiotici possono influenzare l'attività delle nostre cellule immunitarie e, ridurre le infiammazioni. I probiotici inibiscono la proliferazione dei microrganismi patogeni nell'intestino.

Regolando la risposta immunitaria del corpo, il loro effetto benefico è stato dimostrato in molte malattie. I lattobacilli e i bifidobatteri sono i probiotici più comuni, con importanti proprietà per la protezione della salute, tra l’altro modificano la composizione della flora intestinale. La composizione microbica del sistema intestinale è estremamente importante per lo sviluppo del sistema immunitario, ma c’entra anche con la sua efficacia futura. Le potenziali benefici per la salute dei batteri dell'acido lattico includono la protezione contro le infezioni intestinali.

Gli studi si sono concentrati principalmente sulle cellule epiteliali intestinali (IEC), che sono essenziali per coordinare la corretta risposta immunitaria della mucosa e per il funzionamento dei macrofagi. I batteri probiotici e le loro pareti cellulari sono stati in grado di stimolare le cellule epiteliali intestinali (IEC), che formano una barriera fisica alle infezioni e i quali distruggono le cellule dannose.

I batteri probiotici hanno migliorato la funzione dei macrofagi (globuli bianchi che mangiano le sostanze dannose per l’organismo) e hanno aumentato il numero di cellule che producono immunoglobulina A (IgA) nell'intestino. Questi risultati mostrano che i batteri probiotici e le loro pareti cellulari hanno un importante effetto di regolazione immunitaria sulle cellule epiteliali intestinali, senza alterare la stabilità dinamica dell'ambiente interno (omeostasi), mentre aumentano delle cellule immunitaria congenite e di quelle che producono le IgA, principalmente nella milza e nel peritoneo lontano dall'intestino. Ciò dimostra che le pareti cellulari derivate dai batteri probiotici svolgono un ruolo importante nello stimolare le cellule chiave come IED e macrofagi, e nel migliorare la funzione immunitaria, per questo scopo possono essere utilizzati come un adiuvante orale.

Quali sono i ceppi probiotici più efficaci?

I ceppi più comunemente utilizzati in vari studi sono Bifidobacterium longum, Bifidobacterium breve, Bifidobacterium infantis, Lactobacillus helveticus e Lactobacillus rhamnosus.

Secondo diversi studi, l'uso dei probiotici è associato alla diminuzione dei rischi della diarrea, e può ridurre dell’8% il rischio di diarrea nei viaggiatori. L'efficacia varia a seconda del tipo e dosaggio del probiotico utilizzato. Con i ceppi come del Lactobacillus rhamnosus, Lactobacillus casei, e Scharomyces lievito boulardii possiamo combattere efficacemente la diarrea.

Qual è il modo migliore per integrarli?

Ci sono diversi modi per integrarli. Il più ovvio è quello di assumere i ceppi probiotici più importanti, per esempio, consumando alimenti fermentati come latticini e sottaceti. In questi ci sono sia i lattobacilli che i bifidobatteri. È ancora più facile optare per alcuni integratori alimentari. Questi includono una quantità significativa dei vari ceppi probiotici. Perché essi siano veramente efficaci, servono anche i prebiotici. Cosa sono? Parliamo di fibre vegetali specifiche le quali servono come alimento ai batteri intestinali benefici, garantendo la loro proliferazione in gran numero nell'intestino crasso. L’inulina e il beta glucano sono eccellenti prebiotici, ma possiamo ottenerli mangiando banane, carciofi, noci o tarassaco.

Il trapianto di batteri intestinali è in aumento, quando i batteri intestinali di persone sane vengono trapiantati in persone malate

Qual è il miglior probiotico?

Contenga almeno 10 miliardi di batteri probiotici e almeno 10 ceppi di batteri. È importante che la capsula ritardi l’assorbimento, e sia resistente ai succhi gastrici. Swiss Probiotix Max® contiene 12 ceppi probiotici accuratamente selezionati, con 25 miliardi di batteri benefici per capsula, che sono resistenti ai succhi gastrici. Mentre Swiss Prebiotix Ultra è un'ottima fonte di 4 oligosaccaridi. Tuttavia, l’ideale è assumere un preparato come il simbiotico, che oltre ai ceppi probiotici comprende anche i prebiotici, e quindi è la combinazione dei due preparati di cui sopra

I probiotici sono energizzanti?

Le ricerche mostrano che iniziando dalla regolazione dei livelli di zucchero nel sangue fino alla riduzione delle infiammazioni, i batteri probiotici intestinali hanno molti effetti positivi sulla salute. Assumere integratori probiotici durante e dopo la gravidanza assicura un sistema digerente sano e ricarica l’organismo di energia.

Quando bisogna assumere i probiotici?

Si consiglia di assumerli al mattino, 15-30 minuti prima di mangiare. Così facendo non vengono bloccati nello stomaco con il cibo, e si muovono verso il tratto intestinale, dove esercitano i loro benefici. Perché questi microbi benefici siano in quantità sufficiente e quindi possano essere veramente efficaci, è necessario assumerli regolarmente per almeno 4 settimane

Hanno effetti collaterali?

I probiotici sono sicuri per la maggior parte delle persone, ma gli effetti collaterali non sono del tutto esclusi. Gli effetti collaterali più comuni sono la formazione temporanea di gas, gonfiore, costipazione e sete. Alcune persone reagiscono male agli ingredienti utilizzati negli integratori probiotici o agli ingredienti degli alimenti probiotici. Quando si utilizzano i probiotici per la prima volta, alcune persone potrebbero sentire lievi disturbi alla digestione come formazione di gas, gonfiore o diarrea, che avvengono a seguito dei cambiamenti nella flora intestinale, dove i batteri producono più gas del solito. Tuttavia, questi effetti collaterali scompariranno entro pochi giorni o settimane.

Se non si sente sicuro/a di quale preparato assumere, ne parli con il suo medico o farmacista.

Chi non deve assumere i probiotici?

Anche se l'uso dei probiotici è generalmente sicuro, una recensione del 2017 ha affermato che i bambini e gli adulti con una grave malattia o con il malfunzionamento del sistema immunitario dovrebbero evitare l'uso dei probiotici. Alcune di queste persone a seguito dell'uso di probiotici possono avere infezioni batteriche o fungine.

Fonti:
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30673668
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4006993
https://www.scientificamerican.com/article/are-probiotics-safe-for-your-immune-system/
http://morningstarfhc.com/probiotics-can-help-immune-system/
https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0022030295767844
https://www.healthline.com/nutrition/8-health-benefits-of-probiotics
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5995450/pdf/main.pdf
 

Sulla base deille ricerche precedenti Le consigliamo i seguenti prodotti.
Swiss Probiotix Max
Swiss Probiotix Max

Supporta il funzionamento dell'apparato digerente e il sistema immunitario con 25 miliardi di batteri benefici vivi per capsula, accuratamente selezionati appartenenti a 12 ceppi probiotici. Il suo uso garantisce risultati eccellenti non solo per i sintomi come la diarrea, ma anche per problemi di pelle, gonfiore e carenza di energia.

34 €
Dettagli
Metto nel carrello
Simbiotico
Simbiotico

Tenga attivo il suo apparato digerente e rafforzi il sistema immunitario con il simbiotico NaturalSwiss, e anche Lei si renderà conto della differenza!

49 €
Dettagli
Metto nel carrello
Swiss Probiotix
Swiss Probiotix

Con 8 miliardi di batteri utili vivi assicura una sana flora intestinale, pone le basi per un sistema immunitario forte e protegge l'apparato intestinale.

26 €
Dettagli
Metto nel carrello
NaturalSwiss =
Prodotti in totale:
0