Dott. Carmelo Podlupski Autore: Dott. Carmelo Podlupski Gastroenterologo

Guida alla pulizia del colon - intestino pulito

pulizia-del-colon 1

Pulizia del colon, di cosa si tratta? Ci sono controindicazioni? I rimedi della nonna per pulire il colon in modo fai da te funzionano o sono migliori i farmaci, oppure sono altri i preparati naturali ad assicurare il benessere? E’ adatta per dimagrire? Ecco un articolo su tutto quel che riguarda la pulizia dell’intestino, impreziosito dai migliori suggerimenti.

IL COLON E IL SISTEMA DIGERENTE

Il sistema digerente del corpo umano parte dalla bocca e finisce all’ano. E’ un tratto lungo 10-12 metri. L’argomento della pulizia interna riguarda tutto il tratto, anche se più in dettaglio, ora parleremo del colon con riferimento all’intestino tenue. Quest’ultimo è l’habitat della flora batterica, che detto in poche parole è responsabile della difesa immunitaria di tutto l’organismo. Nel tratto successivo, ovvero nel colon, succedono cose altrettanto importanti. Una delle funzioni del colon è l’assorbimento dell’acqua e del sale, mentre l’intestino tenue si occupa principalmente dell’assorbimento dei nutrienti. Queste insieme hanno un effetto determinante sulla salute e benessere. Ora affronteremo il tema con maggiore consapevolezza, e comprenderemo quanto sia fondamentale mantenerli puliti e sani.

La maggioranza di noi tiene molto alla propria presenza esterna, ma trascura la pulizia interna. Eppure, se all’interno non riusciamo a tenere tutto in ordine, questo darà presto i primi segni di deterioramento sulla pelle e sui capelli, che nemmeno i cosmetici più costosi saranno in grado di trattare. Tralasciare la regolare pulizia del colon, non solo avrà conseguenze negative sulla bellezza, ma può provocare tutta una serie di problemi di salute. Pulire l’intestino non è affatto una pratica complicata o dolorosa, e chiunque può farlo tranquillamente in casa propria.

Provi solo a pensare a quante cose fa ogni giorno per rendere il suo look impeccabile! Non soltanto fa la doccia quotidianamente, ma va spesso dal suo parrucchiere e dall’estetista, prova continuamente le creme per il corpo e avendo un po’ di tempo va volentieri in sauna per purificare la pelle. Al contrario non si occupa affatto del suo apparato digerente e intestinale, eppure tutto questo gioverebbe molto alla sua salute. La cura di pulizia intestinale ha esattamente questo scopo, e ora Le mostriamo come funziona e come eseguirla.

COS’E’ LA PULIZIA INTESTINALE?

Pulizia intestinale o del colon, così si chiama il processo attraverso il quale il tubo digerente viene ripulito da accumuli vari e parassiti, e la flora intestinale viene ripristinata. Si tratta di un lavaggio intestinale domestico, o dell’idrocolonterapia? O utilizzo di lassativi? Serve qualche preparazione in particolare? No affatto. Nella medicina naturale la pulizia in generale fa parte del programma disintossicante che è associata al cambiamento delle stagioni. A causa dello stile di vita malsano e frenetico oggi può essere utilizzata sempre e in modo indipendente per cacciare via molti fastidi e sintomi che rendono più difficile la quotidianità, come ad esempio la stitichezza cronica.

Con la pulizia dell’intestino naturale sosteniamo quei processi  che influenzano positivamente il metabolismo: - con l’antiparassitario eliminiamo gli eventuali parassiti e vermi intestinali o altri agenti patogeni,  - con la fibra aiutiamo ad ammorbidire la cacca, - con le erbe dal lieve effetto lassativo stimoliamo la peristalsi intestinale, e - con l’aumento dell’apporto dei liquidi introdotti acceleriamo il metabolismo. Il risultato? Ci ricarichiamo di energia, non soffriamo per ore in bagno, e perderemo persino alcuni chili di troppo.

QUANDO ABBIAMO BISOGNO DELLA PULIZIA DEL COLON?

Sono molti i sintomi che ci avvertono se qualcosa non va nell’intestino. Talvolta si presentano più sintomi in una volta, a seconda delle condizioni del sistema digestivo.

Stitichezza cronica. Stile di vita sedentario, alimentazione povera di fibra, movimenti intestinali lenti, tutto ciò conduce direttamente alla stitichezza e stipsi.
Parliamo di stitichezza cronica se gli escrementi sono duri, e il processo di svuotamento è lento, spesso doloroso, e si verifica al massimo tre volte alla settimana. Spesso, erroneamente vengono offerti certi lassativi come soluzione. La stitichezza ha molte cause, tra cui la presenza di patologie acute. Nella maggioranza dei casi la pulizia dell’intestino elimina la stitichezza, ma è bene sapere che per mantenere il risultato, è necessario prolungare il tempo di impiego.

Metabolismo lento. Se l’intestino è pieno di accumuli, oltre alle conseguenze negative sul metabolismo, non funziona correttamente neppure l’assorbimento dei nutrienti. In quest’ultimo caso, indipendentemente da quanto si mangi, si ha costantemente fame. Il nostro corpo ci informa in questo modo di non aver ricevuto abbastanza nutrienti.
Inoltre, la stitichezza è un sintomo principale del metabolismo rallentato. Le feci dure sono spesso un segnale di avvertimento, esattamente come la stanchezza, la depressione, le problematiche di pelle e l’aumento dei cuscinetti di grasso. Chi ha il metabolismo lento, con la pulizia intestinale lo può accelerare, ma in particolare la dieta ricca di fibra, il regolare esercizio fisico e il maggiore apporto di liquidi rimangono comunque dei requisiti fondamentali.

Alimentazione sbilanciata. Questo termine fa pensare ai fast food e agli snack, eppure, a causa delle molte diete sbilanciate, gli stessi sintomi che caratterizzano le persone che stanno sedute davanti alla tv mangiando snack si manifestano anche in coloro che seguono uno stile di vita sano. La classica dieta a base di pollo e riso è adatta per aumentare la massa muscolare, ma essendo povera di fibra danneggia la digestione. L'assunzione dei carboidrati è importante non solo per il corretto funzionamento del cervello, ma entro certi limiti garantisce la giusta consistenza delle escrezioni. Qualunque sia il problema, le fibre alimentari aiutano a ripristinare la corretta digestione, nutrono la flora intestinale e accelerano il metabolismo che a sua volta aiuta a perdere peso.

Stile di vita sedentario. Ci svegliamo la mattina, andiamo al lavoro in macchina, ci sediamo dietro la scrivania, e poi di sera torniamo a casa già stanchi, ceniamo, guardiamo la TV, e il giorno dopo ricominciamo tutto da capo. Vi suona familiare? Una caratteristica che accompagna la sedentarietà è il rallentamento del metabolismo e la comparsa di problemi digestivi che ne derivano. Anche quando proviamo ad alimentarci correttamente, la mancanza di esercizio fisico influenza davvero la digestione. Sebbene possa essere utile sollevare le gambe, cioè utilizzare un poggiapiedi, è comunque necessario far muovere l’apparato digerente. Dopo la completa pulizia interna, un intestino pigro e lento diventerà più regolare, e chissà, magari ci verrà persino voglia di fare dell’attività fisica, dato che la cura ci avrà reso senz’altro più energici.

Malattie accompagnate da stitichezza acuta. Esistono numerosi disturbi gastrointestinali a cui si associa la stitichezza o stipsi. E’ così l’IBS (sindrome dell'intestino irritabile), la diverticolite (ingrossamento della parete del colon), ma la stitichezza viene associata anche ad un funzionamento anomalo della ghiandola tiroidea. In caso di problemi di salute senza infiammazioni, la pulizia interna riduce i sintomi. Aiuta anche le persone diabetiche che a causa della loro dieta rigorosa hanno un basso apporto di carboidrati, con conseguenze sul funzionamento intestinale. In caso di quelle infiammatorie (morbo di Crohn, colite ulcerosa), tale consumo di fibre alimentari non è raccomandato, in quanto irritano ulteriormente la mucosa intestinale già sensibile e danneggiata. Se soffre di una patologia intestinale acuta, prima di iniziare una cura consulti  sempre il proprio medico.

Cura disintossicante. Con la disintossicazione, purifichiamo tutto il nostro organismo dalle sostanze nocive, in particolare gli organi coinvolti nell’eliminazione dei veleni, come il fegato, i reni, il sistema linfatico e, naturalmente il tubo digerente. L’essenza della cura disintossicante, che può essere fatta modificando lo stile di vita o utilizzando preparati disintossicanti con ingredienti naturali, rimane comunque inalterata. Il programma accelera i processi metabolici, grazie al maggiore apporto di liquidi favorisce l'eliminazione delle sostanze dannose, e contribuisce ad acquisire una maggiore consapevolezza dello stile di vita sano, un’alimentazione corretta e di un esercizio fisico abituale. La disintossicazione non a caso è legata al cambiamento delle stagioni; il corpo stesso richiede di purificarsi in concomitanza dell’arrivo di una nuova stagione. La naturalezza, la conoscenza delle cause e l'impegno per trovare l'armonia tra il mondo esterno ed interno, sono un supporto importante dei processi fisici.

Parassiti. In molte persone vivono dei parassiti, ma nessuno ne parla volentieri. Il nascondiglio preferito dei parassiti sono le scorie depositate nell'intestino. I parassiti ricavano i nutrienti essenziali dall’organismo e producono tossine, contribuendo così allo sviluppo di varie patologie. Coloro che sono spesso stanchi, irritabili, hanno disturbi di digestione, soffrono di mal di testa o hanno delle analisi del sangue non proprio perfette, dovrebbero pensare a una pulizia interna, in quanto questi sintomi indicano la presenza di parassiti.

SI PUÒ DIMAGRIRE CON UNA BUONA CURA DI PULIZIA INTERNA?

Fallimento della dieta. Perdere peso non è facile, soprattutto perché molte delle diete dimagranti si basa sulla privazione di alcune fonti di nutrienti essenziali. La dieta dimagrante priva di carboidrati o grassi ad esempio  non fa bene né ai rotolini di grasso, né alla digestione. Con una dieta di questo tipo i primi chili si perdono velocemente, ma poi niente, la lancetta della bilancia sembra bloccarsi, e la pancia piatta appare come un sogno sempre più lontano.
Solitamente il motivo è il metabolismo rallentato oppure la presenza di una flora intestinale danneggiata. I danni alla flora intestinale vengono causati da qualche dieta sbilanciata, che lascia affamati non soltanto noi, ma anche i probiotici nell'intestino. Le fibre alimentari utilizzate tramite la pulizia contengono preziosi polisaccaridi utili ai i probiotici che garantiscono l'equilibrio della flora intestinale durante una dieta dimagrante. Dato che le tossine sono dannose per i batteri benefici intestinali - i quali d’altronde producono vitamine ed enzimi digestivi - e riducono il loro numero peggiorando la qualità del metabolismo, il tutto contribuisce all’aumento del peso.
I ricercatori della Tufts University, appoggiandosi sugli studi disponibili, hanno concluso che con l'assunzione della giusta quantità di fibra giornaliera (25-30 grammi in media per gli adulti) il peso delle persone obese può essere ridotto significativamente – si legge nello studio pubblicato nella National Library of Medicine National Institutes of Health.
Non è da sottovalutare il fatto che eseguire una pulizia interna significa accelerare il metabolismo senza l’ingrediente brucia-grassi termogenico contenente caffeina

QUANTO DEVE DURARE UNA CURA?

Questo fondamentalmente dipende dal metodo scelto: l’idrocolonterapia è un trattamento drastico che va fatto una volta sola, mentre il cambiamento radicale dello stile di vita richiede parecchi mesi o anni. La durata della cura di pulizia intestinale dipende anche dallo stato dell’organismo, poiché a lungo termine è raramente necessario per chi si alimenta in modo sano, fa sport regolarmente ed ha un metabolismo veloce. In questi casi si ottengono risultati in una sola settimana. Coloro che non sono così fortunati, magari non fanno esercizi fisici regolarmente e non si preoccupano della corretta alimentazione, e forse hanno un metabolismo lento, ovviamente il trattamento deve durare di più. La maggior parte delle terapie naturali ha una durata di 1-3 mesi, e vale veramente la pena eseguirla. Sia che siamo soddisfatti del risultato o no, lasciamo che il corpo si rigeneri tra due trattamenti. Mangiando cibi ricchi di fibra o assumendo un integratore alimentare di fibra, bevendo almeno 2 litri d’acqua al dì, saremo in grado di mantenere la salute della digestione anche nel periodo tra le due cure.

METODI PER PULIRE L’INTESTINO

Esistono diversi modi per pulire il colon. E qui non dobbiamo pensare al semplice clistere casalingo che per molti risulta difficoltoso, doloroso e scomodo. Se tuttavia  optiamo per questa modalità, bisogna rivolgersi allo specialista che eseguirà l'idrocolonterapia sopra menzionata.
La pulizia intestinale può essere fatta in casa con fibra, integratori alimentari e un programma di pulizia interna progettato con attenzione, e questa è forse la scelta migliore e più efficace. La cura per la pulizia dell’intestino con le erbe è un approccio molto diffuso, ma molte persone credono che possa essere eseguita anche con i semi di lino. In ogni caso bere i 2 litri d’acqua al giorno è assolutamente vantaggioso.
La fibra con l’aiuto dell’acqua pulisce il colon, libera la parete intestinale dagli accumuli depositati, ed è vero, i semi di lino abbondano di fibre. Ma non è sufficiente mescolare un po’ di semi di lino nel kefir per ripulirsi completamente.
I semi di chia assumono una consistenza gelatinosa nello stomaco grazie all’acqua, e anche se non possono essere paragonati ad programma di pulizia interna completo, funzionano bene: acchiappano le scorie e li veleni, che così potranno essere facilmente rimosse dal corpo attraverso le feci. I semi di chia inoltre, in modo simile alle altre fibre purificanti, proteggono l'intestino sensibile ed eliminano la stitichezza. Il sale amaro disponibile nelle farmacie aiuta altrettanto in caso di problemi intestinali e costipazione, dato che, con la sua capacità di assorbire l'acqua ammorbidisce le feci facilitandone lo svuotamento. Non è tuttavia raccomandato per la pulizia dell’intestino, perché può causare una forte diarrea che svuota con sé gli utilissimi minerali dal corpo. Potrebbe quindi indebolire la salute dell’intestino, ed anche il sistema immunitario. Non ne vale proprio la pena, giusto?

PULIZIA DEL COLON CON ERBE CURATIVE

pulizia-del-colon 3

Le piante o erbe medicinali utilizzate comunemente per la pulizia dell’intestino sono davvero efficaci, e quasi tutte possono essere assunte in forma di tè, tisana o decotto purificante, eventualmente anche in polvere liofilizzata. Molte di queste erbe supportano la funzionalità renale ed epatica, alcune sono ricche di antiossidanti o altri nutrienti. Certo, è importante sapere quale erba scegliere. In realtà nessuna erba andrà bene per tutti, per questo gli effetti di erbe o piante curative devono essere prima sperimentati. Le piante  con effetto disintossicante sull’intestino sono: finocchio, malva bianca, camomilla, dente di leone, pau d'arco, cardo mariano, crine di cavallo e radice armena. Si possono preparare ottime tisane disintossicanti con lo zenzero, il prezzemolo, la menta piperita, il loto, il cardamomo, il pepe nero e i chiodi di garofano - come riportato nell’articolo di healthfully.com. In relazione alla menta piperita, i ricercatori hanno scoperto che essa riduce i processi infiammatori nel tratto digestivo. Per questo motivo la menta piperita allevia il dolore causato dalla sindrome dell'intestino irritabile e contribuisce alla terapia – si legge sul sito web dell'Università di Adelaide.
Tuttavia, uno dei disintossicanti intestinali più efficaci è lo psyllium. Perché? Grazie al suo alto contenuto di fibra, pulisce il sistema digerente come una "spazzola" naturale e allo stesso tempo assorbe le tossine. Possiamo mescolarlo nei nostri alimenti, e grazie alle sue fibre vegetali non solubili, assunto con molta acqua tende a gonfiarsi moltiplicando il suo volume originale, favorendo così i movimenti intestinali. Esistono molte altre erbe e piante adatte per la pulizia interna, vale la pena informarsi bene, ed eventualmente chiedere l'opinione di un naturopata o di un erborista.

PULIZIA INTERNA IN CASA, QUAL È IL METODO MIGLIORE PER PULIRE IL COLON?

Prima di scegliere la modalità giusta, facciamo alcune considerazioni. Teniamo presente che una buona cura per pulire l’intestino deve soddisfare diverse esigenze. Non basta che contenga solo la fibra, ma anche erbe per eliminare i parassiti, ricaricare l’organismo di vitamine, sali minerali e oligoelementi, e deve disintossicare gli organi interni. In assenza di questi presupposti, il programma non è considerato completo.
Gli integratori alimentari contengono le componenti più efficaci per la purificazione naturale e i più importanti nutrienti. Utilizzandoli non dobbiamo modificare le abitudini, perché con il loro aiuto la pulizia del colon fatta in casa sarà molto semplice.
Per una pulizia intestinale parziale si consiglia una cura intensiva di 10 giorni, ma per farla completa bisogna dedicare circa 1-3 mesi. Questo è il tempo necessario per liberarsi dei vari disturbi digestivi e intestinali.

A COSA PRESTARE ATTENZIONE DURANTE IL TRATTAMENTO?

pulizia-del-colon 4

Alto apporto di fibre. Non importa se vogliamo ottenere l'effetto desiderato modificando la nostra dieta o con l’uso di integratori alimentari, la pulizia intestinale è il supporto di un processo naturale il cui prodotto finale è la giusta quantità e qualità di feci, e per questo l’assunzione di fibre è indispensabile. Esse infatti forniscono il nutrimento base dei batteri probiotici nella flora intestinale, supportando così il sano funzionamento dell’apparato digerente. Per il nostro organismo è facile ottenerle, perché esse sono contenute in una grande varietà di verdura e frutta, come cavoli e agrumi, ma anche nei frutti con tanta pectina come pere, mele o uva spina.

Abbiamo già accennato al fatto che lesse sono fonte di nutrimento per i probiotici. Ma chi avrebbe mai pensato che la mancanza di batteri intestinali buoni influisce sulla salute mentale? Le prove - secondo lo studio pubblicato nella Proceedings National Academy of Sciences - sono state fornite dai ricercatori dell'University College di Cork, in Irlanda, e dimostrano il legame tra i probiotici e il funzionamento neurochimico del cervello. Dallo studio emerge chiaramente che il consumo di alimenti e integratori contenenti i probiotici aiuta a trattare la depressione, alleviare l'ansia e persino eliminarla, per cui è assolutamente consigliabile mangiare molte fibre anche per mantenere la salute psichica.

Assunzione di liquidi. Non dobbiamo dimenticare l'assunzione dei liquidi. Eseguendo la cura di pulizia intestinale infatti si dovrebbero bere nell’arco di ogni giornata almeno 3-4 litri di liquidi. L'acqua naturale è la migliore, ma possiamo bere anche spremute appena fatte e tisane. Le bevande alcoliche o gassate dovrebbero essere evitate, così come quelle zuccherate. Ricordiamo, seguiamo sempre la natura!

Esercizio fisico. Se le circostanze lo consentono, il regolare esercizio fisico è di grande aiuto. La peristalsi dell'intestino viene stimolata, e la più intensa circolazione sanguigna sarà a beneficio di tutto il corpo. L’esercizio fisico favorisce l’eliminazione dei veleni, mentre il maggiore apporto di ossigeno ha un effetto benefico sulla salute delle cellule. Se il modo di vivere e i nostri impegni quotidiani non consentono altro, basta una mezz'oretta di camminata veloce al giorno. Invece di spostarsi in auto e con i trasporti pubblici, andiamo a piedi, al posto dell’ascensore saliamo le scale, e cerchiamo di organizzare più spesso programmi che richiedono attività fisica.

Integrazione di vitamine e minerali. Eseguendo la pulizia intestinale il maggior apporto di liquidi porta all’eliminazione eccessiva di elettroliti dal corpo, per di più oltre alle scorie vengono spazzati via anche i micronutrienti e le vitamine utili per il corpo, ed è quindi fondamentale sostituirli. Durante e dopo la cura, integriamo gli oligoelementi essenziali! Un integratore alimentare di qualità è un’ottima scelta perché esso li contiene già tutti.

Alimentazione sana. Sebbene la pulizia intestinale funzioni anche senza modificare il nostro modo di vivere e l’alimentazione, consideriamola uno stimolo per apportare  correzioni allo stile di vivere. Alimentiamoci in modo sano, mangiamo frutta e verdura, evitiamo le bevande gassate o zuccherate, l’alcol e i cibi ricchi di grassi, zuccheri e additivi. L’organismo sarà grato di questo impegno, perché non solo la cura avrà maggior successo, ma dopo un paio di settimane anche il nostro benessere otterrà benefici immensi. Non dobbiamo digiunare, basta sedersi a tavola un po’ più consapevolmente.

Fonti:
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11396693
https://healthfully.com/189167-herbal-tea-for-colon-cleansing.html
https://www.adelaide.edu.au/news/news44321.html
https://www.pnas.org/content/108/38/16050
https://www.medicalnewstoday.com/articles/323746.php

Sulla base deille ricerche precedenti Le consigliamo i seguenti prodotti.
CleanInside Integratore di fibra
CleanInside Integratore di fibra

Grazie alle fibre di cui è composto, l’integratore di fibre per la pulizia intestinale pulisce il colon dagli accumuli, e ne previene la formazione.

34 €
Dettagli
Metto nel carrello
Slim Tea
Slim Tea

Miscela di 13 piante medicinali accuratamente selezionate. Promuove la peristalsi intestinale e assicura evacuazioni regolari. Non contiene caffeina.

25 €
Dettagli
Metto nel carrello
Programma Clean Inside
Programma Clean Inside

Il Programma Clean Inside è composto da tre prodotti che sono stati ideati per pulire il colon nella maniera più completa e più naturale possibile.

88 €
Dettagli
Metto nel carrello
NaturalSwiss =
Prodotti in totale:
0