Cancro al colon

Video di una coloscopia eseguita dal Dr. Julio Murray-Saca. La parte centrale della cavità intestinale è riempita da un grande tumore formatosi dalla crescita incontrollata di cellule di un polipo intestinale. Una sottile escrescenza unisce insieme il tumore alla parte interna inferiore delle pareti intestinali. I sintomi della malattia sono stitichezza o diarrea, feci con tracce di sangue e dolori addominali. Nel caso in cui il tumore venga scoperto in tempo, l’asportazione chirurgica immediata del tratto intestinale interessato può salvare la vita.

Cancro al colon

Cancro al colon 1:02

Video di una coloscopia eseguita dal Dr. Julio Murray-Saca. La parte centrale della cavità intestinale è riempita da un grande tumore formatosi dalla crescita incontrollata di cellule di un polipo intestinale. Una sottile escrescenza unisce insieme il tumore alla parte interna inferiore delle pareti intestinali. I sintomi della malattia sono stitichezza o diarrea, feci con tracce di sangue e dolori addominali. Nel caso in cui il tumore venga scoperto in tempo, l’asportazione chirurgica immediata del tratto intestinale interessato può salvare la vita.

Asportazione di un polipo dal colon

Asportazione di un polipo dal colon 1:02

L’irritazione meccanica prolungata lungo le pareti intestinali o i centri di infiammazione causati dalla stitichezza possono portare alla formazione di polipi. Questi col tempo possono diventare maligni e provocare il cancro all’intestino. Per questo è di estrema importanza la loro tempestiva asportazione. In questo video possiamo osservare l’asportazione di una protuberanza a forma di fungo durante un esame endoscopico.

Pulizia dei diverticoli

 Pulizia dei diverticoli 1:02

Molto spesso nelle sacche si depositano i resti del cibo non digerito che qui cominciano a putrefarsi e col tempo possono provocare infiammazione. Le sacche infiammate possono infettarsi, anzi possono persino scoppiare. Nel video possiamo osservare l’eliminazione dalla sacca di una quantità sorprendente di rifiuti non digeriti durante un esame endoscopico.

Colon con diverticoli e polipi

 Colon con diverticoli e polipi 1:02

Il video endoscopico mostra un’ escrescenza a forma di fungo nella parte sinistra, un cosidetto polipo. Andando avanti nella parte destra delle pareti intestinali possiamo vedere progressivamente delle aperture che portano a delle sacche, i diverticoli. Alcuni di loro contengono rifiuti giallastri. Le sacche si formano a causa di feci molto dure nella parte sinistra del colon, dove cresce troppo la pressione e di conseguenza nella parte più debole del colon la mucosa crea delle protuberanze.

Colon sano

 Colon sano 1:02

Video di una colonoscopia eseguita dal Dott. Julio Murra-Saca. Immagine endoscopica dell’interno del colon. La mucosa intestinale è liscia. La sezione triangolare dell’intestino si deve ai muscoli che si trovano nelle pareti intestinali, che con le loro contrazioni premono per spingere avanti il nutrimento digerito lungo tutto l’intestino.

Cancro del colon con emorroidi

Cancro del colon con emorroidi 1:02

La prima registrazione dell’esame endoscopico mostra emorroidi prima esterne poi interne. In seguito possiamo osservare un’immagine endoscopica di cancro al colon sviluppatosi a causa della crescita e proliferazione incontrollata di cellule che ricoprono le pareti interne del retto.

Vermi cestoidi nel colon

Vermi cestoidi nel colon 1:02

I vermi cestodi sono vermi dal corpo piatto, parassiti visibili attraverso la registrazione effettuata durante un esame endoscopico. I vermi cestodi maturi sono parassiti del sistema intestinale dei mammiferi (compreso l’uomo), che con l’aiuto dello scolex, o testa che si trova alla fine del corpo si attaccano alla mucosa dell’intestino tenue. Lo scolex è fornito di rostri o ventose. I vermi non hanno l’apertura della bocca, l’assorbimento delle sostanze nutrienti è reso possibile dalla particolare struttura della superficie del loro corpo. Il corpo umano che li ospita viene danneggiato dal fatto che le ventose o i rostri irritano la mucosa dell’intestino e producono sostanze di scarto. Le sostanze tossiche provenienti dagli escrementi dei parassiti possono irritare il sistema nervoso centrale. L’irritabilità e il nervosismo sono spesso provocati da parassiti che vivono nell’organismo. Alla fine del video possiamo osservare anche il momento con cui il parassita viene afferrato e poi eliminato dall’organismo. Attenzione, questa non è la soluzione per combattere i parassiti! Infatti il corpo di un verme cestode è segmentato e questi segmenti (proglottidi) maturano progressivamente (il loro numero può essere anche di 1000-2000). Si accoppiano regolarmente e i loro organi riproduttivi si ripetono di segmento in segmento e da questi si sviluppano poi le uova. E’ sufficiente che nell’organismo umano resti un solo segmento e la crescita del verme e la produzione di uova non si interrompe.

Vermi in movimento nel colon

Vermi in movimento nel colon 1:02

Alcuni vermi grazie alla loro forma o dimensione possono ostruire l’intestino, rendendo così più difficoltosa l’evacuazione e la naturale conseguenza di ciò è la stitichezza. Questo rischio sussiste anche per un paziente che abbia eseguito un esame endoscopico. L’endoscopia infatti mostra il movimento continuo in molte direzioni di un verme lungo in un intestino sano. Alla fine del video possiamo osservare come il medico, che effettua l’esame abilmente, afferra l’estremità del corpo del parassita con un cappio e lo tira fuori dall’intestino.

I parassiti che vivono nello stomaco

I parassiti che vivono nello stomaco 1:02

I dati stitistici sono abbastanza preoccupanti. Questi dati, infatti, mostrano che nello stomaco di un americano su tre vivono dei parassiti. La loro presenza viene diagnosticata attraverso la gastrofibroscopia, che viene effettuata tramite un esame endoscopico dello stomaco dei pazienti affetti da questa patologia. Il video permette di osservare molti vermi in movimento che si attaccano alla superficie della mucosa dello stomaco.

Parassiti nel colon

Parassiti nel colon 1:02

Gli esemplari di verme a frusta (Trichuris trichiura) maturi possono raggiungere la lunghezza di 5 cm. La parte anteriore del loro corpo è a forma di filo mentre la parte posteriore è più massiccia. Questi proliferano nei nei tessuti. La loro parte anteriore penetra nell’epitelio del colon o dell’intestino tenue e la parte posteriore più robusta ciondola liberamente nella cavità intestinale. Nell’apparato intestinale provocano malattie croniche, la cosiddetta trichuriasi. Spesso si infilano nella mucosa dell’appendice. Osservando il video possiamo verificare cosa venga registrato durante un esame endoscopico del colon o dell’appendice di un paziente.

Spedizione: In totale:
0
0